Ordoviciano: non furono le meteoriti a stimolare la biodiversità – Le Scienze

La proliferazione di forme di vita marina e la colonizzazione vegetale della terraferma avvenuta 470 milioni di anni fa precedettero di almeno due milioni di anni l’intensa pioggia di meteoriti ritenuta all’origine di quella rivoluzione evolutiva

Sorgente: Ordoviciano: non furono le meteoriti a stimolare la biodiversità – Le Scienze

Temperature attuali come nell’ultimo periodo interglaciale – Le Scienze

Tra 129.000 e 116.000 anni fa, durante l’ultimo periodo interglaciale, uno dei più caldi degli ultimi 800.000 anni, le temperature superficiali dei mari erano simili a quelle attuali. Lo rivela una nuova analisi dei dati raccolti in varie parti del mondo, lanciando l’allarme sulle possibili conseguenze sull’aumento del livello dei mari

Sorgente: Temperature attuali come nell’ultimo periodo interglaciale – Le Scienze

L’isola tra le nuvole: il monte Roraima è davvero un ‘mondo perduto’ dove i dinosauri possono ancora esistere? – PianetabluNews

Nel profondo nelle foreste pluviali del Venezuela, una serie di altipiani sorgere a più di 2000 metri dal suolo. Dall’alto, sembrano isole nel cielo. Questi sono i tepui (una parola indiana Pemón  significa casa degli Dei), la più famosa dei quali è chiamato Monte Roraima. I tepui sono così unici nella loro geografia che migliaia di specie di piante non esistono…

Sorgente: L’isola tra le nuvole: il monte Roraima è davvero un ‘mondo perduto’ dove i dinosauri possono ancora esistere? – PianetabluNews

Quattro passi avanti per la costruzione di E-ELT

 

Pubblicato il 20 gen 2017

Prosegue il percorso di avvicinamento che porterà finalmente la costruzione sulle Ande cilene di E-ELT, lo European Extremely Large Telescope, che una volta completato sarà il più grande telescopio ottico-infrarosso mai realizzato. Dopo la maxi commessa per la realizzazione della cupola e della struttura principale assegnata lo scorso anno a un consorzio di industrie italiane l’ESO, l’organizzazione responsabile della costruzione e gestione di questo gigante dell’astronomia, ha firmato con il suo direttore generale quattro nuovi contratti per la produzione di fondamentali componenti ottici del telescopio. Il sistema ottico di E-ELT è assai sofisticato, con una configurazione mai impiegata prima che utilizza ben 5 specchi. I primi due contratti riguardano la fusione dei più grandi specchi, il secondario da 4,2 metri di diametro e il terziario da 3,8 che verranno realizzati con il materiale ceramico a bassa dilatazione termica Zerodur della SHOTT. La consegna del secondario è prevista per la fine del 2018, mentre quella del terziario ne luglio 2019. Il terzo contratto con il gruppo SENER copre la fornitura delle sofisticate celle di supporto del secondario secondario e del terziario dell’E-ELT e dei complessi sistemi di ottica attiva ad esso associati. Il quarto contratto infine riguarda la fornitura di 4609 sensori di prossimità per i 798 segmenti esagonali che comporranno il gigantesco specchio primario di E-ELT. Servizio di Marco Galliani — INAF-TV è il canale YouTube di Media INAF (http://www.media.inaf.it/)

La costante cosmologica calibrata per la vita, qualcuno ci aspettava? – Scienza – Aleteia.org – Italiano

Il canonico cattolico Nicolò Copernico ebbe il grande merito di ribaltare l’idea secondo cui la Terra si trovava fissa al centro dell’Universo. La sua scoperta viene ancora oggi più volte citata in…

Sorgente: La costante cosmologica calibrata per la vita, qualcuno ci aspettava? – Scienza – Aleteia.org – Italiano